Content Marketing per eventi

La promozione di un evento è molto importante ai fini della sua riuscita. Vediamo quali sono i punti da non trascurare e su quali strategie di content marketing puntare per un evento di successo.

L’organizzazione di un evento è un lavoro di coordinamento di contatti, relazioni, idee tutt’altro che trascurabile e assolutamente fondamentale per la riuscita della manifestazione.

L’attenzione dei dettagli e la pianificazione della strategia di comunicazione non vanno improvvisati, ma organizzati in base all’evento che si sta programmando.

Per questo il Content Marketing è diventato parte fondamentale della promozione di qualsiasi strategia di marketing, mettendo fortemente in crisi molte delle regole che precedentemente sembravano incrollabili.

Che cosa è il Content Marketing?

Il Content Marketing è una forma di marketing che si occupa di concepire, creare e condividere contenuti volti ad acquisire e mantenere relazioni con i clienti. I contenuti possono avere diverse forme: articoli, post, video, guide, info-grafiche.

Il fine del content marketing è informare il cliente per generare con esso una relazione stabile e duratura nel tempo, diventando essenziale per ottenere i maggiori obiettivi aziendali per i quali si sceglie di fare web marketing.

La qualità di un contenuto è indipendente dalla grandezza o portafogli di un’azienda: questo non significa che le risorse economiche non influiscano sul risultato finale (le campagne a pagamento su Facebook o Google insegnano), ma che una buona strategia può a volte sopperire alla mancanza di grandi budget ed essere comunque coinvolgente.

I mercati sono sempre più conversazioni e le aziende hanno l’onere di parteciparvi: il potenziale cliente non è alla ricerca e soprattutto non vuole pubblicità invasive e martellanti, ma qualcosa che lo leghi all’azienda o alla sua proposta durante tutto il percorso di selezione, scelta e acquisto del servizio-prodotto.

Il pubblico vuole essere attratto da tutto ciò che sia potenzialmente un’esperienza: per questo esiste e prospera il Content Marketing. Se i tuoi contenuti sono di qualità e generano interesse, allora attraggono gli utenti ed è molto più facile che questi siano disposti a legarsi al tuo servizio o alla tua attività.

Content Marketing per eventi

Puntare sul Content Marketing per pubblicizzare il tuo evento non vuole necessariamente significare l’abbandono delle strategie tradizionali di marketing offline, ma concentrarsi su tutte le possibilità che concede l’online.

Per poter attrarre più partecipanti possibili un evento deve arricchirsi di contenuti, determinandone le fasi.

La prima fase, quella forse più importante, è conoscere la finalità dell’evento da promuovere: quali sono gli obiettivi dell’organizzatore e a chi ci si vuole rivolgere? Avere ben chiaro quali siano le buyer personas permette di concentrarsi su profili ben definiti, tracciandone le aspettative e ponderando così le diverse motivazioni e bisogni.

Ad esempio, chi organizza un nuovo evento punterà molto più facilmente a farlo conoscere e a creare una brand awereness (la cosiddetta notorietà del marchio) piuttosto che a fare il tutto esaurito, mentre un evento che ha già un percorso fatto di alcune edizioni avrà altri obiettivi che potranno essere il consolidamento, il rinnovamento o appunto il cosiddetto pienone.

Una volta stabilite le finalità dell’evento si dovrà passare alla scelta dei social network più adatti alla promozione e alla diffusione degli utenti in target. Se i propri canali principali sono Facebook e Twitter si potrà puntare su di essi per le informazioni principali (orari, località, ospiti, relatori, etc.), creando un hashtag dell’evento e un calendario editoriale da sfruttare anche per gli altri social network, che andranno utilizzati in seconda battuta.

Il proprio website farà da punto di riferimento a tutta la comunicazione, con una dettagliata rassegna delle edizioni precedenti (se ce ne sono) e la condivisione di materiale informativo e articoli all’interno del blog aziendale, che serviranno ad aumentare l’attenzione degli utenti e potranno essere condivisi anche sui social media.

Durante l’evento stesso la condivisione di video live, storie e post risulteranno efficaci per creare ulteriore engagement: raccontare il backstage, fornire alcuni aneddoti, intervistare i protagonisti, gli sponsor e i partecipanti saranno “armi” da sfruttare per creare empatia presso il pubblico e per chi non è presente.

Dopo l’evento

Ma il lavoro del Content Marketing non termina con la fine dell’evento: mantenere alta l’attenzione post-evento sarà una occupazione da non tralasciare, perché anche in seguito i contenuti saranno molto importanti per dare risonanza e richiamare interesse sulla successiva edizione.

Pubblicato da Luca Divelti

Appassionato di musica, film, sport, fumetti e di tante cose ritenute a volte inutili, che però riempiono la vita e aiutano a vivere meglio. Se è così, forse tanto inutili non saranno...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: